I always recommended BlueHost Reviews for my clients. How to find the best web hosting service for business websites.
Stampa

 

Fondazione Paolo Grassi - Martina Franca

Un Giorno di Regno di Giuseppe Verdi

 

 

 

 

Il progetto dell’opera-workshop “Un Giorno di Regno” di Giuseppe Verdi, realizzato dalla Fondazione Paolo Grassi grazie al contributo della Fondazione Puglia di circa euro 11.000,00 ed in collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti, si è sviluppato tra i mesi di febbraio e agosto 2017, in linea con il calendario didattico dell’Anno Accademico 2017 dell’Accademia “Rodolfo Celletti” istituita all’interno della Fondazione di Martina Franca. 

Il progetto ha visto la realizzazione di due recite ospitate nell’atrio di Palazzo Ducale a Martina Franca nell’ambito del 43° Festival della Valle d’Itria, che hanno registrato il tutto esaurito al botteghino in entrambe le serate (19 e 30 luglio2017) con grande apprezzamento da parte del pubblico e di critica. 

L’opera-workshop rappresenta l’evento di punta dell’attività annuale dell’Accademia del Belcanto “Rodolfo Celletti”, istituita nel 2010 all’interno della Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca in collaborazione con il Festival della Valle d’Itria. L’Accademia  finalizza la propria attività alla preparazione di giovani cantanti e pianisti, i quali hanno la possibilità di essere protagonisti di un’opera-workshop che s’inserisce nel cartellone del Festival come evento speciale. 

Per l’edizione 2017 del Festival si è pensato di affidare ai giovani dell’Accademia del Belcanto un’opera del grande catalogo verdiano. La scelta è caduta su un titolo giovanile di Verdi, ancora poco eseguito e da sempre valutato con il condizionante limite di diversi pregiudizi, fin dalla sua prima rappresentazione, avvenuta nel 1840 al Teatro alla Scala. 

Un giorno di regno, ovvero il finto Stanislao, è la seconda opera di Verdi e la sua prima opera comica (e rimane l’unica, tolto il capolavoro della sua terza età artistica, Falstaff, che comunque “comico” non si può certamente definire): 

partitura assai brillante, con pagine di espressa comicità, dà vita a un manipolo di personaggi caratterizzati secondo i tratti della tradizione dell’opera buffa; un duetto tra i due buffi che rimane una delle invenzioni musicali più felici di Verdi e alcune scene “di insieme” costruite sull’imprescindibile modello rossiniano, ma in cui il calibratissimo ingranaggio ritmico inizia a misurarsi con un istinto già perfettamente riconoscibile per una melodia più “fisica” ed emotivamente caratterizzata.  

 


 



 

                                                                                   Fondazione Puglia

                                                                                                   Via Venezia 13 - 70122 Bari

                                                                                          Telefono 080 5518001 Fax 080 5424922

                                                                                         e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

                                                                                       PEC:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

                                                                                       Fondazione Puglia Tutti i diritti riservati